Se non riesci a visualizzare clicca qui
 
 
GOOD VIBES by CSArt
Il bello chiama il bello e la bellezza salverā il mondo
 
 
Mauro Vizioli e Gabriele Parrillo, Tizzano Val Parma, Parma. Ph. Giovanna Cavazzini
Alberi in cammino
Percorsi poetici nell'Appennino emiliano per recuperare la vicinanza con la flora monumentale della regione
di Gabriele Parrillo
 
Un poeta attore decide di mettersi in cammino verso i grandi alberi antenati, “antenne” da seguire per una felice connessione interiore; accoglie i partecipanti raccontandogli come ha cercato e dove le parole che li accompagneranno in questo percorso: «Skakespeare sarà il nostro bastone del pellegrino», dice, e in quel momento appare lo spirito del bosco che attira tutti dentro la Selva.

Mentre i passi si mescolano con la poesia e le evoluzioni dello spirito del bosco, ecco che la musica inizia a guidarci, e il poeta si sente attratto verso questa fonte sonora come da un amore perduto che insegue. Solo ritrovando questo magico rapporto con il femminile il poeta potrà ritrovare se stesso ed entrare in dialogo con la madre terra.

Eccoci dunque arrivati, attraverso una serie di tappe fisiche, emozionali e percettive, intorno ai nostri verdi antenati: ora maschile e femminile, voce e violoncello e lo spirito del bosco, insieme a tutti partecipanti, finalmente seduti, possono dare vita al teatro dell’albero.

Ho lavorato al progetto di Alberi in Cammino più o meno dall’inizio del lockdown. La natura mi ha aiutato molto, ho benedetto il mio cammino che mi ha portato a lasciare Roma una decina di anni fa e andare a mettere nuove radici nelle colline emiliane.

Così, continuando il percorso di teatro in cammino e a cielo aperto iniziato appunto dieci anni fa, ho sentito il richiamo degli alberi secolari e, stimolato dall’accoglienza e dal supporto di Marco Boschini, sono partito alla ricerca dei siti adatti per ospitare il nostro Alberi in cammino.

È stata una gestazione lunga e appassionata, che mi ha visto immerso nella lettura di testi scientifici, poetici, letterari, e poi saltare sulle cartine geografiche per capire dove andare e chiedere a tante persone che mi hanno guidato nell’arrivare a scoprire queste meraviglie. E pian piano, fra una escursione e una lettura, cominciavano ad emergere i testi e i siti prescelti.

Ed alla fine è stato chiaro che in questa prima edizione avremmo dato spazio più che altro alla poesia per accostarci alla natura, credendo che l’intuito dei poeti riesce a volte a restituire in un verso le straordinarie nuove consapevolezze sulle piante in campo scientifico.

Che senza verde non si viva, diviene sempre più chiaro, c’è bisogno che questo assunto cambi il nostro rapporto con la natura, e dallo stupore e dalla meraviglia con cui riusciamo ad accostarci ad essa potranno nascere forse nuove consapevolezze e comportamenti di cura.

C’è un filo che vorrebbe guidare i camminatori ad un ascolto che parte dal silenzio, i suoni della natura, la voce che echeggia nel bosco o si perde nelle vallate, il suono vicino di un bastone sonoro, l’approssimarsi alla fonte del suono del violoncello, ascoltarlo da vicino, ascoltare la voce e il violoncello insieme, al naturale, e poi ascoltarli infine insieme una volta seduti intorno all’albero amplificati.

C’è una costruzione sonora che come in una scala, gradino dopo gradino, porta al pieno di musica parola e movimento, e consente di apprezzare gli strumenti (voce e violoncello) nel loro dispiegarsi naturale di vibrazioni, nel bosco o nella vallata, in maniera estroversa, appunto “in cammino”, e nel loro invece aprirsi a vibrazioni più intime e rarefatte, attraverso l’uso dell’amplificazione, una volta seduti sotto il grande albero.

Chiederemo anche ai nostri camminatori di farsi poeti, così, se vorranno, potranno lasciare le loro parole per l’albero alla fine dell’incontro. E celebrare insieme queste nozze fra poesia e natura.

Gabbriele Parrillo
Attore e regista

Scheda tecnica:
Alberi in cammino
Un progetto di e con Gabriele Parrillo
Promosso da Associazione Turbolenta e Festival della Lentezza
Testi di Shakespeare, Tasso, Hesse, Gualtieri, Caproni, Keats
Musiche composte ed eseguite dal vivo da Daniela Savoldi al violoncello
Maschera e mimo Mauro Vizioli
Coreografie Hal Yamanouchi

Prossimi appuntamenti:
Sabato 25 settembre, Quattro Castella (RE)
Domenica 26 settembre, Rondinara di Scandiano (RE)

Per informazioni:
https://turbolenta.org/alberi-in-cammino/ 

 
 
 


CSArt - Comunicazione per l'Arte di Chiara Serri
Via Emilia Santo Stefano 54, 42121 Reggio Emilia
T. +39 0522 1715142
info@csart.it
www.csart.it

Unsubscribe