Se non riesci a visualizzare clicca qui
 
 
GOOD VIBES by CSArt
Il bello chiama il bello e la bellezza salverā il mondo
 
 
Marina Gasparini, dettaglio dell'installazione Attraverso, 2015-2021, assemblage di materiali tessili di riuso, filo di cotone, filo metallico
Valorizzare il territorio come risorsa per i suoi abitanti
Marina Gasparini protagonista di una mostra open air con opere site-specific ecologicamente sostenibili
di Francesca Baboni e Stefano Taddei
 
Valorizzare il territorio come risorsa per i suoi abitanti e le future generazioni è sicuramente una prerogativa culturale interessante da sviluppare. Per questo motivo, quando come curatori abbiamo ricevuto dal Comune di Quattro Castella l'incarico di scegliere luoghi del versante collinare per allestire una mostra open air con opere di arte contemporanea site-specific ed ecologicamente sostenibili, è balenata subito l'idea di selezionare paesaggi ed eremi, spazi simbolici del passato e del territorio naturale da percorrere a piedi, con opere che potessero dialogare con l'esterno come in un museo diffuso a cielo aperto e l'invito per i passanti a riflettere sul rapporto uomo/natura.

Scegliere non è stato facile e dopo avere visionato circa una ventina di sedi abbiamo ridotto a cinque posti particolarmente significativi tra i quali due chiese antiche, nelle quali aleggia una spiritualità unita ad un senso profondo del naturale e della storia, la chiesa sede in passato dei templari della Mucciatella di Puianello e l'eremo di S. Michele Arcangelo di Salvarano. Gli altri siti, come il Parco di Roncolo, il giardino delle rose di Salvarano e la via matildica del Volto Santo, presentano suggestioni maggiormente legate alla natura.

Abbiamo successivamente scelto di invitare una sola artista, dal curriculum internazionale, Marina Gasparini, che avesse una poetica affine alle tematiche da sviscerare e adatta a formulare un percorso che fosse anche meditativo e filosofico oltre che artistico. Il risultato, di cui siamo molto soddisfatti, è sicuramente suggestivo poichè abbina arte, filosofia, scrittura, letteratura ed esplicita un significato del "transitare" a più livelli, sia terreno che spirituale.

Francesca Baboni e Stefano Taddei
Curatori

Mostra in programma:
Marina Gasparini. Transiti. Tracce d'arte sul territorio, a cura di Francesca Baboni e Stefano Taddei, Parco di Roncolo, Giardino delle Rose, Eremo di San Michele Arcangelo, Via Matildica del Volto Santo, Chiesa della Mucciatella, Quattro Castella (RE), 19 settembre - 28 novembre 2021.

Per informazioni:
biblioteca@comune.quattro-castella.re.it 
www.facebook.com/BibliotecadiQuattroCastella 
www.marina-gasparini.vision 


 
 
 


CSArt - Comunicazione per l'Arte di Chiara Serri
Via Emilia Santo Stefano 54, 42121 Reggio Emilia
T. +39 0522 1715142
info@csart.it
www.csart.it

Unsubscribe