CSArt  
Sei in: Mostre, News & Eventi » Mostra, News & Evento »
Il colore dello spirito - Fabio Iemmi


Indirizzo
Via San Carlo, 1
Sede
Chiesa SS. Carlo e Agata
Citta
Reggio Emilia
Tipologia
Mostra personale



Il colore dello spirito - Fabio Iemmi - Fabio Iemmi
Mostra personale - Da Venerdi 7 ottobre 2022 a Domenica 23 ottobre 2022 | Chiesa SS. Carlo e Agata | Reggio Emilia

Nell'ambito del progetto "Contrappunto - In forma individuale", promosso da Flag No Flags Contemporary Art presso la Chiesa SS. Carlo e Agata a Reggio Emilia per coinvolgere diverse voci - Beppe Villa, Fabio Iemmi, Nazzarena Poli Maramotti, Manuel Portioli - in una sorta di contrappunto, dal 7 al 23 ottobre si terrà la mostra "Il colore dello spirito" di Fabio Iemmi.

"…è l’immanenza delle cose esposte che lascia precipitare il loro significato in un paradigma pressoché impossibile da risolvere, che palesa cioè la loro contraddizione, ponendo sullo stesso piano eventi esistenziali legati da una distanza siderale". (Luciano Serchia, "Elegia della materia", 2009).
 
"Iemmi dispone il bilico tra terra e cielo proprio nella stesura della intima essenza della materia, quasi proponendola scientificamente per strati geologici, strisce temporali di intensità tra tenebra e luce, di profondità prospettica ambivalente". (Paolo Zermani, "Evocazioni", 2011).
 
"Perché è fatale che, a tutte le latitudini, il sacro si presenti attraverso la geometria dei patterns decorativi: essi sono per eccellenza la forma della continuità, della trascendenza, dell’ordine che si propaga a tutte le manifestazioni dell’esistente, dal micro al macrocosmo". (Enrico Maria Davoli, "Muri miracolati", 2015).

La ricerca artistica di Fabio Iemmi affonda le sue matrici nella materia. Il lavoro di ricerca relativo alla pelle dell’architettura costituisce un corpus importante nelle sue modalità espressive. Calci, inerti, pigmenti, ossidanti naturali e trattamenti di superficie caratterizzano le sue opere mobili o gli apparati che realizza direttamente su setti murari. La pittura di Iemmi è di matrice astratta, anche se codici riconoscibili qualificano alcuni cicli pittorici. Predilige l’affresco e la pittura su intonaco e le opere richiedono accorgimenti tecnici e conoscenze specifiche per poterne garantire efficacia nel corso del tempo. Il rapporto spazio-tempo-materia e l’estetica insita nella materia stessa sono linee guida del suo lavoro artistico. Opere che mutano, come mutano le opere realizzate su muro. Superfici alcaline, basiche, pigmenti minerali, metalli, terre naturali, ossidanti, pietre dure, risentono del contesto ambientale e dello scorrere del tempo. Realizza a telaio opere tessili tratte da sue opere materiche. Le modalità di tessitura sono possibili per la realizzazione di cartoni informatici dove è possibile governare contesto, impalcato, filati. Predilige la tecnica jacquard dove fronte e retro si traducono in due restituzioni di equivalente intensità. Superando l’antinomia tra tecniche storiche e modalità contemporanee, le ultime opere sono direttamente connesse al repertorio delle pietre dure. La storia della pittura e delle tecniche su muro ne sono testimoni. Malachite, azzurrite, lapislazzuli, corniole, onici, corallo fossile… sono un contributo alla meraviglia del colore e alla vibrazione della materia in presenza di luce naturale o artificiale. Attraverso una ricerca iniziata intorno all’anno 2001, reperisce blocchi di pietre dure o materiali di risulta delle lavorazioni delle pietre semipreziose che, attraverso mulini artigianali, macina e porta alla dimensione di inerti a differenti granulometrie. Utilizzate in purezza o come inerti, costituiscono l’impronta guida degli ultimi lavori pittorici e su muro. Fabio Iemmi ricoprendo ruoli specifici in progetti europei e percorsi legati ai criteri dell’Accessibilità Universale e della fruizione per tutti dei beni culturali, ha creato ambienti olfattivi, tattili e cromatici, non solo finalizzati ad una estetica intrinseca alla qualità dei manufatti realizzati, ma vere e proprie guide ad esperienze plurisensoriali di cui possono considerarsi epigoni i progetti “Vietato non toccare” (UNISI) e “Archaeology Without Barriers” (UE). Una sorta di taumaturgia del colore e dei cristalli che appartiene, solo un po’ e per chi sa cogliere, all’anima segreta dei suoi lavori.

In un libro recente Roberto Calasso parla di un innominabile attuale, di un mondo sfuggente, di un'età dell'inconsistenza, forse specchio di una industria culturale spietata e incalzante, dominata dalle leggi della produzione. Nella confutazione degli eccessi del materialismo, pochi linguaggi come quello della scultura minimale sorretta da ideali di semplicità e di essenzialità - spesso espressi in una armonica reiterazione - sono apparsi altrettanto efficaci. Così come la cura di un segno pittorico rivolto ai temi della forma e dell'informe, degli spunti naturalistici e della funzione simbolica degli elementi dell'opera. È per queste vie che sembrano aprirsi spazi rinnovati all'iniziativa individuale, all'utopia generosa della ricerca personale, alle diverse soluzioni formali che il progetto espositivo di Flag No Flags Contemporary Art compone in una sorta di contrappunto, coinvolgendo le diverse voci in un dialogo stretto, serrato, criticamente edificante, che pare trovare cardine e sollecitazione in una chiara affermazione di Nicolas Bourriaud: "La battaglia per la modernità prosegue rinnovando modelli percettivi, sperimentali, critici e partecipativi, non più nella preparazione o annunciazione del mondo futuro, bensì nell'elaborazione di inediti universi possibili".

L'inaugurazione della mostra di Fabio Iemmi si terrà venerdì 7 ottobre alle ore 18.00. La Chiesa SS. Carlo e Agata è aperta al pubblico nei seguenti giorni e orari: venerdì 19.00-22.00, sabato 10.00-13.00 e 17.00-22.00, domenica 10.00-13.00. Per informazioni e approfondimenti: www.flagnoflags.org/ - www.fabioiemmi.it/.

Tags
Flag No Flags Contemporary Art | Fabio Iemmi
clear
Galleria Fotografica
Invito Contrappunto
Invito Contrappunto
immagine immagine
Invito Contrappunto

Invito Contrappunto - Fabio Iemmi
Invito Contrappunto - Fabio Iemmi
immagine immagine
Invito Contrappunto - Fabio Iemmi

immagine immagine

immagine immagine

immagine immagine

Agenda Eventi Newsletter
immagine PerchŔ aderire a CSArt immagine
  PerchŔ CSArt Ŕ un portale interamente dedicato al mondo dellĺarte per mettere in rete artisti, gallerie ed associazioni culturali, ma anche uno studio professionale, in grado offrire servizi di consulenza qualificata per l'organizzazione e la comunicazione di mostre ed eventi, la costruzione di siti web, la stesura di testi critici e la realizzazione di pubblicazioni e cataloghi.
 
immagine   immagine
« Dicembre 2022 »
DoLu MaMe GiVe Sa
    1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
feed RSS Feed RSS »
Archivio ╗
Se desideri essere periodicamente aggiornato sulle inaugurazioni, le mostre, gli eventi e le novitÓ che riguardano gli artisti, i musei, le fondazioni, le gallerie e le associazioni che fanno parte della rete di CSArt, ma anche conoscere nuovi talenti e realtÓ culturali, iscriviti al servizio Newsletter di CSArt.it compilando i campi sottostanti. Riceverai una mail di conferma nella tua casella di posta e tramite un link potrai ultimare l'iscrizione.
immagine iscrivimi immagine

Seguici anche su... Condividi
Facebook
Twitter
Instagram
Pinterest
Linkedin
YouTube
CSArt di Chiara Serri, Via Emilia Santo Stefano, 54, 42121 Reggio Emilia, P. Iva 02390340350 - All Rights Reserved   Privacy Policy - Preferenze cookies - site by Antherica srl

Le immagini qui riprodotte sono state fornite a CSArt dagli artisti o dagli organizzatori dell'evento per le esigenze legate all'ufficio stampa. Possono pertanto essere "scaricate" solo al fine di corredare servizi, articoli e segnalazioni inerenti l'iniziativa cui si riferiscono. Qualunque indebito utilizzo Ŕ perseguibile ai sensi di legge.