CSArt  
Sei in: Mostre, News & Eventi » Mostra, News & Evento »
Ma qui ci sono i leoni?


Indirizzo
Piazza XXV aprile, 2
Sede
Spazio Gerra
Citta
Reggio Emilia
A cura di
Donatella Violi
Tipologia
Mostra collettiva

commenta
commenta

Vota: rating rating rating rating rating (voti:21) [+]


Ma qui ci sono i leoni?
Mostra collettiva - Da Sabato 14 novembre 2015 a Domenica 22 novembre 2015 Spazio Gerra | Reggio Emilia

Il 14 novembre alle ore 17.30 allo Spazio Gerra di Reggio Emilia inaugura l'esposizione “Ma qui ci sono i leoni?”, un progetto a cura di Donatella Violi che ha la sua genesi nel legame progettuale e nell’amicizia tra la pittrice, il fotografo e musicista Elis Bassi e l’architetto Alberto Artioli.
La mostra nasce anche dal desiderio degli ideatori di rendere omaggio all'artista Elis Bassi, scomparso nel novembre dello scorso anno, contribuendo con la donazione di opere artistiche alla mission di Grade Onlus – Gruppo Amici dell'Ematologia di Reggio Emilia, associazione nata per sostenere l'attività del Reparto di Ematologia dell'Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia.

L'esposizione coinvolge otto artisti reggiani in un confronto sul tema del viaggio che si declina in molteplici linguaggi artistici, offrendo una panoramica ampia e differenti spunti di riflessione sull'argomento. I diversi viaggi di ricerca hanno come obiettivo comune la commistione di discipline, tecniche, punti di vista e prospettive: la pittura, la scultura, la musica, la fotografia sono i linguaggi scelti per raccontare storie, luoghi e ricordi.

La mostra-evento allo Spazio Gerra offre la possibilità di ammirare, oltre alle opere di Donatella Violi, di Elis Bassi e di Alberto Artioli, le pittosculture di Lorenzo Criscuoli, i video di Daniele Lunghini, le fotografie di Alessandro Bartoli e il servizio fotografico del backstage effettuato presso gli studi degli artisti da Alice Vacondio e Federica Orlandini in un allestimento inedito, esposto per la prima volta nel territorio reggiano. L'esposizione gode del sostegno di diversi sponsor e enti, fra i quali Lions Club.

Il Comune di Reggio Emilia / Spazio Gerra, ospita l'esposizione nell'ottica di contribuire alla visione di un'arte realizzata grazie a un lavoro di rete e confronto fra diversi punti di vista e discipline artistiche, e permeata da una forte carica sociale.

L'inaugurazione del 14 novembre alle ore 17.30 si terrà alla presenza del sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi, del dott. Francesco Merli, primario del reparto Ematologia dell’Ospedale Santa Maria Nuova, Lions Club , con un'introduzione di Stefania Bondavalli. A seguire rinfresco offerto da Panificio Melli e vini dell'Azienda Agricola Reggiana.

Nel corso dell'esposizione si terranno due eventi: il 20 novembre 2015 alle ore 21, Maria Antonietta Centoducati presenta una performance di teatro itinerante fra le opere esposte, con musiche di Elis Bassi interpretate da Ovidio Bigi, a seguire rinfresco offerto da Pasticceria Boni e Cantina di Puianello; domenica 22 novembre 2015 alle ore 17.30, per il finissage dell'esposizione è previsto un momento con GRADE Onlus di riconoscimento ufficiale a coloro che hanno adottato le opere realizzate degli artisti di “Ma qui di sono i leoni?”, che verranno esposte presso il nuovo reparto di ematologia oncologica dell’Ospedale Santa Maria Nuova. A seguire rinfresco con Gastronomia Righi e Cantina Canali-Albinea.

Per l'occasione è stato realizzato un catalogo che, oltre alle immagini delle opere, raccoglie diversi contributi sul tema del viaggio, fra i quali scritti di Francesco Merli, Carlo Baja Guarienti, Antonio Petrucci, Vanni Codeluppi, Paolo Pernigotti e il cui ricavato verrà devoluto per la realizzazione del CORE - Nuovo Polo Onco-ematologico.

L'esposizione è sostenuta da: LIONS CLUB, BININI PARTNERS GROUP (progettisti del nuovo reparto di ematologia oncologica dell’Ospedale Santa Maria Nuova) , Coop, Società ARCHIMEDE, Geomix calcestruzzi-materie prime, F.lli Corradini srl, Biscottificio Orlandini, Osteria della Capra, BlueClean lavanderia, La Casalinga, per i rinfreschi: Pastificio Melli, Pasticceria Boni, Gastronomia Righi, Azienda Agricola Reggiana, Cantina di Puianello, Cantina Canali-Albinea.

Questo evento, sostenuto da Grade Onlus, è nato in relazione alla scomparsa di Elis Bassi, paziente del reparto di Ematologia e amico di Donatella Violi e Alberto Artioli, con i quali aveva un progetto artistico che non ha avuto realizzazione. Con l'intento di continuare il lavoro che Elis aveva iniziato con spettacoli teatrali e performance, sempre a sostegno della ricerca nel campo oncologico, gli artisti e amici hanno accolto il progetto realizzando una mostra-evento con l'intento di mettere l’arte a disposizione del sociale. Ogni artista ha donato un’opera che il Grade ha messo in vendita con la formula di adozione, trasformando l’operazione in una formula costruttiva, perchè le stesse opere venissero esposte permanentemente nella sala d’aspetto del nuovo Polo-onco-ematologico, con targa e nominativo di chi le ha adottate.

Tags
Spazio Gerra | Donatella Violi | Daniele Lunghini | Lorenzo Criscuoli
clear
Galleria Fotografica
Donatella Violi, Le mongolfiere di Elis, 2015, tecnica mista, cm. 150x200
Donatella Violi, Le mongolfiere di Elis, 2015, tecnica mista, cm. 150x200
immagine immagine
Donatella Violi, Le mongolfiere di Elis, 2015, tecnica mista, cm. 150x200

Daniele Lunghini, Atterraggio completo, 2015, china su carta, cm. 70x60
Daniele Lunghini, Atterraggio completo, 2015, china su carta, cm. 70x60
immagine immagine
Daniele Lunghini, Atterraggio completo, 2015, china su carta, cm. 70x60

Lorenzo Criscuoli, Predisposta al volo, 2015, tecnica mista, cm. 60x70
Lorenzo Criscuoli, Predisposta al volo, 2015, tecnica mista, cm. 60x70
immagine immagine
Lorenzo Criscuoli, Predisposta al volo, 2015, tecnica mista, cm. 60x70

Alessandro Bartoli, Tel Aviv, marzo 2008, dalla raccolta Yakamoz, stampa a pigmenti su carta, cm. 45x58,5
Alessandro Bartoli, Tel Aviv, marzo 2008, dalla raccolta Yakamoz, stampa a pigmenti su carta, cm. 45x58,5
immagine immagine
Alessandro Bartoli, Tel Aviv, marzo 2008, dalla raccolta Yakamoz, stampa a pigmenti su carta, cm. 45x58,5

Alberto Artioli, Fedora, ceramica smaltata, ottone ossidato e fiammato, materiale plastico, basamento in ferro ossidato, cm. 17,5x17,5x 138,5
Alberto Artioli, Fedora, ceramica smaltata, ottone ossidato e fiammato, materiale plastico, basamento in ferro ossidato, cm. 17,5x17,5x 138,5
immagine immagine
Alberto Artioli, Fedora, ceramica smaltata, ottone ossidato e fiammato, materiale plastico, basamento in ferro ossidato, cm. 17,5x17,5x 138,5

Elis Bassi, Fuerteventura, fotografia, cm. 70x60
Elis Bassi, Fuerteventura, fotografia, cm. 70x60
immagine immagine
Elis Bassi, Fuerteventura, fotografia, cm. 70x60

clear
Commenti
Nessun commento [commenta ora]
clear
Agenda Eventi Newsletter
immagine Perchè aderire a CSArt immagine
  Perchè CSArt è un portale interamente dedicato al mondo dell’arte per mettere in rete artisti, gallerie ed associazioni culturali, ma anche uno studio professionale, in grado offrire servizi di consulenza qualificata per l'organizzazione e la comunicazione di mostre ed eventi, la costruzione di siti web, la stesura di testi critici e la realizzazione di pubblicazioni e cataloghi.
 
immagine   immagine
« Dicembre 2019 »
DoLu MaMe GiVe Sa
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31
feed RSS Feed RSS »
Archivio »
Se desideri essere informato sulle inaugurazioni e gli eventi che riguardano gli artisti, le gallerie e le associazioni che fanno parte della rete di CSArt, ma anche conoscere nuovi talenti e realtà culturali, iscriviti al servizio Newsletter di CSArt.it e sarai periodicamente aggiornato.
immagine iscrivimi immagine

Seguici anche su... Condividi
Facebook
Twitter
Instagram
Pinterest
Linkedin
YouTube
CSArt di Chiara Serri, Via Emilia Santo Stefano, 54, 42121 Reggio Emilia, P. Iva 02390340350 - All Rights Reserved   Privacy Policy -  site by Antherica srl

Le immagini qui riprodotte sono state fornite a CSArt dagli artisti o dagli organizzatori dell'evento per le esigenze legate all'ufficio stampa. Possono pertanto essere "scaricate" solo al fine di corredare servizi, articoli e segnalazioni inerenti l'iniziativa cui si riferiscono. Qualunque indebito utilizzo è perseguibile ai sensi di legge.


Il sito web di CSArt non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto