CSArt  
Sei in: Mostre, News & Eventi » Scheda della Galleria/Associazione »
L'immaginario padano di Martino - Martino Fiorattini


Indirizzo
Via Trieste, 2/m
Boretto (RE)
Sede
SpazioArte Prospettiva16

commenta
commenta

Vota: rating rating rating rating rating (voti:14) [+]



indietro »
L'immaginario padano di Martino - Martino Fiorattini
Da Sabato 24 novembre 2018 a Domenica 16 dicembre 2018 | SpazioArte Prospettiva16 | Boretto (RE)

SpazioArte Prospettiva16 di Boretto (RE) presenta, dal 24 novembre al 16 dicembre 2018, "L'immaginario padano di Martino", mostra personale dell'artista Martino Fiorattini. Inaugurazione: sabato 24 novembre, ore 17.30, con presentazione di Eleonora Carrara.

Martino Fiorattini nasce nel 1928 a Casteldidone, piccolo comune al confine tra le provincie di Cremona e di Mantova. Martino, come lo chiamano tutti in paese, è figlio di contadini e unico di tre fratelli a non emigrare. Continua il lavoro nei campi dei genitori e diventa un apprezzato coltivatore di meloni, una delle eccellenze di quel territorio. Personaggio descritto da tutti come molto mite e socievole, religioso e di grande sensibilità, affianca a questi tratti anche atteggiamenti originali ed estrosi, come quello di dilettarsi nella fabbricazione di coltelli. Ma la sua bizzarria più grande è quella di cominciare a dipingere quando è ormai più che cinquantenne. È assai probabile che tutto abbia avuto origine dopo aver visto lo sceneggiato televisivo di Salvatore Nocita dedicato a Ligabue, andato in onda in TV alla fine degli anni Settanta. Oltre a Ligabue, anche i quadri di Van Gogh sono forse stati per lui un’altra verosimile fonte d’ispirazione. I primi rudimenti di tecnica pittorica li apprende probabilmente da Ireneo Ferini, falegname e intagliatore di Casteldidone, suo vicino di casa, anch’egli “pittore fattosi da sé”, di gusto realistico e tradizionale, spesso dedito alla copia di dipinti di pittori antichi e famosi e per questo apprezzato dai suoi concittadini. In ogni caso, Martino ha ormai imboccato la sua strada di artista autodidatta e diventa pittore consapevole all’inizio degli anni Ottanta, quando i figli, Paola del ’57, Angela del ’62 e Maurilio del ’55, sono ormai grandi. Martino non vende i suoi quadri, li dipinge soprattutto per dar sfogo a certi suoi stati d’animo interiori. Li narra e li dona solo a qualche amico. Sposato con Francesca Delvò, muore a Casalmaggiore (Cremona) nel 1997.

Dice di lui Eleonora Carrara: "Per essere un autodidatta cresciuto tra i meloni e le zanzare, Martino Fiorattini ha saputo scegliere con attenzione il proprio orizzonte di riferimenti, fatto di brevi incursioni in grandi città, documentari visti alla televisione, monografie spiate tra gli scaffali dell’amico Ferini e i libri di scuola di figli e nipoti. Si potrebbe giocare a lungo nella ricerca dei riferimenti artistici che il nostro pittore rivolge all'arte che lo precedette, fino ad arrivare forse alle maschere africane e ai mosaici paleocristiani. Ciò su cui vogliamo focalizzare queste ultime righe è piuttosto la capacità di Martino Fiorattini di reinterpretare questa memoria visiva, appropriandosene e trasponendola nelle proprie opere. In questo tratto si colloca la sua unicità e per questo motivo, se pure è evidente un certo grado di parentela con la corrente irregolare del secondo Novecento, non dobbiamo fare il torto a questo talento visionario del Po di ridurre la sua personale sensibilità ad una vicenda pittorica collettiva. Martino, come tutti i matti padani, esprime una concezione autonoma dell’arte in quanto seppure influenzato dal clima pittorico che respira attorno a sé, nelle sue opere si coglie, al di là di ogni citazionismo, un orizzonte culturale personalissimo e un immaginario intimo e visionario".

La retrospettiva sarà visitabile fino al 16 dicembre 2018, di sabato ore 16.00-19.00 e domenica ore 10,.00-12.00 e 16,.00-19.00. Ingresso libero. Una mostra parallela dello stesso pittore sarà allestita presso lo SpazioU a Casalmaggiore (CR) dal 25 novembre al 16 dicembre 2018 (aperture da martedì a sabato ore 09.00-12.30 e 15.30-19.30). Le due esposizioni sono accompagnate da un catalogo con presentazione di Eleonora Carrara, testi di Gian Luca Nizzoli, Bruno Arcari (Assessore alla Cultura del Comune di Boretto), Giorgia Bia, Pamela Carena (Assessore alla Cultura del Comune di Casalmaggiore) e ricco apparato iconografico.

Per informazioni: tel. 333 8494623 (Gian Luca Nizzoli), 335 8376777 (Antonio Artoni), 348 4428586 (Ettore Alberani), 0522 964234 (Henry Guatteri), 333 7991056 (Sara Giuberti), 339 6016043 (Domenico Bergamini), prospettiva16@virgilio.it, www.facebook.com/prospettiva16. Mappa: https://goo.gl/maps/JuPM4Pk1Q4L2.



Tags
SpazioArte Prospettiva16 | Boretto | Martino Fiorattini | Eleonora Carrara
clear
Galleria Fotografica
Invito (fronte)
Invito (fronte)
immagine immagine
Invito (fronte)

Invito (retro)
Invito (retro)
immagine immagine
Invito (retro)

immagine immagine

immagine immagine

immagine immagine

immagine immagine

clear
Commenti
Nessun commento [commenta ora]
clear
Agenda Eventi Newsletter
immagine Perchè aderire a CSArt immagine
  Perchè CSArt è un portale interamente dedicato al mondo dell’arte per mettere in rete artisti, gallerie ed associazioni culturali, ma anche uno studio professionale, in grado offrire servizi di consulenza qualificata per l'organizzazione e la comunicazione di mostre ed eventi, la costruzione di siti web, la stesura di testi critici e la realizzazione di pubblicazioni e cataloghi.
 
immagine   immagine
« Dicembre 2018 »
DoLu MaMe GiVe Sa
      1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31
feed RSS Feed RSS »
Archivio »
Se desideri essere informato sulle inaugurazioni e gli eventi che riguardano gli artisti, le gallerie e le associazioni che fanno parte della rete di CSArt, ma anche conoscere nuovi talenti e realtà culturali, iscriviti al servizio Newsletter di CSArt.it e sarai periodicamente aggiornato.
Informativa sulla Privacy
immagine iscrivimi immagine

Seguici anche su... Condividi
Facebook
Twitter
Instagram
Pinterest
Linkedin
YouTube
CSArt di Chiara Serri, Via Emilia Santo Stefano, 54, 42121 Reggio Emilia, P. Iva 02390340350 - All Rights Reserved   -  site by Antherica srl

Le immagini qui riprodotte sono state fornite a CSArt dagli artisti o dagli organizzatori dell'evento per le esigenze legate all'ufficio stampa. Possono pertanto essere "scaricate" solo al fine di corredare servizi, articoli e segnalazioni inerenti l'iniziativa cui si riferiscono. Qualunque indebito utilizzo è perseguibile ai sensi di legge.


Il sito web di CSArt non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto